Volley

La Cmc ritorna a casa dopo un anno e mezzo

La squadra di Kantor gioca stasera la prima di tre sfide di campionato al Pala De Andrè: con Latina è necessaria una vittoria

La Cmc ritorna a casa dopo un anno e mezzo
| Altro
N. Commenti 0

25/novembre/2015 - h. 15.42

Ravenna accoglie nuovamente la Cmc dopo oltre un anno e mezzo. Era il 24 aprile 2014 quando i romagnoli per l’ultima volta giocarono al Pala De Andrè e quel giorno arrivò la vittoria contro Modena che garantì l’accesso alla finale di Cuneo per la qualificazione alla Challenge Cup. Questa sera dunque la squadra abbandonerà la sua nuova casa forlivese (accadrà altre due volte in stagione il 13 dicembre con Milano e il 10 febbraio con Piacenza) per giocare una gara fondamentale in chiave futura, conquistando magari la prima vittoria casalinga in stagione. Alle 20.30 si giocherà dunque il match con la Ninfa Latina, vero e proprio crocevia per continuare ad inseguire uno dei primi otto posti al termine dell’andata che garantiranno l’accesso alla Coppa Italia, il primo obiettivo stagionale fissato dai ravennati.

“Il morale dei ragazzi è alto – afferma il vice coach Giuseppe Patriarca -: sappiamo che Latina sta facendo bene, è davanti a noi in classifica ma il calendario ci offre la possibilità in caso di vittoria di scavalcarla e ciò deve darci ancora più stimoli. Latina ha tante soluzioni tattiche e sta ruotando i suoi giocatori nelle ultime partite: all’inizio giocavano con Krumins e Pavlov, ultimamente invece hanno puntato su Boninfante e Hirsch, ma credo che nel complesso il loro valore resti invariato, perchè il roster ha grande qualità”.

Sul ritorno al Pala De Andrè e sull’effetto psicologico che potrebbe avere sui ragazzi, Patriarca non ha dubbi. “Ci fa molto piacere tornare a giocare a Ravenna, il pubblico ravennate è affezionato alla squadra e alla pallavolo ed è giusto che abbia occasione di assistere a qualche partita di campionato. Per quanto riguarda l’effetto emotivo, sono sempre stato convinto che l’approccio mentale giusto per un giocatore non preveda differenze tra giocare in casa o fuori. Bisogna concentrarsi sulla tecnica e sulla tattica, pensare alla propria squadra e agli avversari, il resto non deve contare“. Cmc al completo con l’unico assente che sarà il solito Fabio Ricci: dovrebbe rientrare domenica a Padova.