Serie B

Torna Bisoli, ma il Cesena ha fame di punti

Drago: “Dopo il buon pari col Modena attorno a noi ho avvertito un clima un po’…strano”

Torna Bisoli, ma il Cesena ha fame di punti
| Altro
N. Commenti 0

13/febbraio/2016 - h. 13.49

Rieccolo al ‘Manuzzi’. Ma, questa volta, nelle insolite vesti di ex. E’ arrivato il gran giorno: oggi in riva al Savio torna Pierpaolo Bisoli, l’allenatore più vincente di sempre della storia del Cavalluccio. Ma il Cesena e il popolo bianconero non possono guardarsi troppo indietro: ci sono altri tre punti pesanti da arpionare, c’è una ‘striscia’ aperta (7 mattoncini raccolti nelle ultime 3 gare) da continuare.

Drago, senza penalizzazione si sta davvero molto meglio.

“Ora che è stato accolto il nostro ricorso, ora che hanno tolto l’inibizione di sei mesi a Giorgio Lugaresi, siamo tutti più felici. Siamo ancora più carichi. In casa Cesena, lo ammetto, ora si respira un’altra aria. Però non è che questo punto ce lo hanno regalato. Quel punto ce lo siamo guadagnato sul campo. Io lo sapevo da tempo che ci avrebbero restituito il maltolto…”.

Il suo Cesena sta scalando posizioni in classifica. Ora siete quinti.

“Anche se però, subito dopo lo 0-0 del Braglia, ho avvertito attorno al Cesena un clima un po’…strano. Ho letto certi commenti ‘buoni’ per una sconfitta per 3-0. Eppure, da Modena, che è un campo difficile, abbiamo portato a casa un punto pesante. Non è che il Cesena fa punti solo per demeriti delle altre squadre…”.

Adesso sotto col Perugia.

“Vogliamo continuare la nostra striscia positiva, vogliamo vincere, vogliamo consolidare la nostra posizione nei play-off. So però benissimo che ci aspetta una gara molto difficile. Loro sono forti, hanno giocatori importanti che sanno fare male soprattutto nelle ripartenze. Servirà tanto equilibrio. E tanta pazienza”.

L’uomo più atteso di questo match è il suo collega Bisoli, ovviamente.

“Bisoli a Cesena ha raccolto grandi trionfi. Ha fatto sicuramente la storia di questo club. Lo stimo. Anche se la ‘vera’ storia di questo club l’hanno fatta la famiglia Lugaresi e Rino Foschi. Cosa succederà oggi? Prima della gara è giusto che il Manuzzi rivolga tanti applausi al suo vecchio condottiero. Poi, però, mi aspetto di ritrovare uno stadio ‘bolgia’ che incita il Cesena fino alla fine…”.

Perché questa settimana ha fatto svolgere gli allenamenti a porte chiuse anche il giovedì?

“Perché Bisoli, qui a Cesena, ha tanti amici che avrebbero potuto dirgli qualche ‘parolina’ di più. Non voglio concedere nessuno vantaggio al Perugia. Soprattutto sulle palle inattive. La gara è importante, ci tengo a fare bene”.

Flavio Bertozzi