Cesena

Per Vicenza-Cesena arrivano 18 Daspo

Sono la conseguenza degli scontri tra gli ultras avvenuti il 9 ottobre scorso prima del match

Per Vicenza-Cesena arrivano 18 Daspo
| Altro
N. Commenti 0

15/novembre/2016 - h. 00.35

Tutto è accaduto il 9 ottobre scorso in occasione dell’incontro del Vicenza con il Cesena allo stadio Menti. Ma non all'interno dello stadio bensì un paio d’ore prima dell’inizio della gara quando un nutrito gruppo di supporter del cesena, che avevano evitato di uscire al casello autostradale indicato dalle forze dell’ordine, si è incontrato con i tifosi del Vicenza all’esterno di un bar. Li si è creata una situazione di scontro caldissima, anche di botte, ma l’intervento della Polizia aveva evitato che degenerasse in peggio.
Per i disordini avvenuti sono scattati 18 Daspo, equamente divisi tra le due tifoserie. Dei provvedimenti emessi dalla Digos 13 sono per un periodo di uno o due anni, per quattro tifosi (due vicentini e due cesenati) il divieto di entrare allo stadio è esteso a 5 anni (con obbligo di firma) mentre per un ultras biancorosso di 36 anni si sta valutando un Daspo record pari ad otto anni in quanto è la terza volta che non rispetta il divieto di partecipare a manifestazioni sportive. 
Al vaglio poi la posizione di altri 14 tifosi del Cesena, che non avrebbero participato ai disordini.
Tutto è accaduto il 9 ottobre scorso in occasione dell’incontro del Vicenza con il Cesena allo stadio Menti. Ma non all'interno dello stadio bensì un paio d’ore prima dell’inizio della gara quando un nutrito gruppo di supporter del cesena, che avevano evitato di uscire al casello autostradale indicato dalle forze dell’ordine, si è incontrato con i tifosi del Vicenza all’esterno di un bar. Li si è creata una situazione di scontro caldissima, anche di botte, ma l’intervento della Polizia aveva evitato che degenerasse in peggio.

Per i disordini avvenuti sono scattati 18 Daspo, equamente divisi tra le due tifoserie. Dei provvedimenti emessi dalla Digos 13 sono per un periodo di uno o due anni, per quattro tifosi (due vicentini e due cesenati) il divieto di entrare allo stadio è esteso a 5 anni (con obbligo di firma) mentre per un ultras biancorosso di 36 anni si sta valutando un Daspo record pari ad otto anni in quanto è la terza volta che non rispetta il divieto di partecipare a manifestazioni sportive. 
Al vaglio poi la posizione di altri 14 tifosi del Cesena, che non avrebbero participato ai disordini.