Motori

I cinquant'anni di Schumacher, il più vincente di sempre e l'ultimo a trionfare a Imola

A Brisighella una mostra celebra il sette volte campione del mondo. La famiglia rompe il silenzio. Nel 2016 anche il figlio ha corso all'autodromo Enzo e Dino Ferrari

I cinquant'anni di Schumacher, il più vincente di sempre e l'ultimo a trionfare a Imola
| Altro
N. Commenti 0

02/gennaio/2019 - h. 23.49

I cinquant'anni di Michael Schumacher. Un compleanno che da cinque anni a questa parte non è più lo stesso. Da quando, cioè, il 29 dicembre del 2013 il pilota fece un incidente in pista da sci che lo lasciò in gravi condizioni. Da allora è cominciato un lungo percorso di recupero con il sette volte campione del mondo seguito dalla famiglia nella sua villa di Gland, in Svizzera, dove un intero team di medici e sanitari si occupano di lui. 

A Brisighella, per celebrarlo, è da poco stata inaugurata una mostra fotografica che ripercorre l'epopea in Ferrari del grande campione tedesco. Le foto sono di Filippo Di Mario e sarà aperta fino al 15 gennaio ( l sabato e la domenica dalle 15 alle 18 e su appuntamento chiamando il 0546-81166) di cui si terrà la presentazione straordinaria proprio nel pomeriggio del 3 gennaio alle 15, in onore del compleanno del grande pilota. La mostra è in via Roma 3A in Palazzo Frontali. 

Di Mario dalla fine degli anni Novanta  si è concentrato esclusivamente alla Formula Uno, come fotografo free-lance. Nel 2000, grazie a un’importante collaborazione con la Formula One Management (FOM), inizia lo sviluppo del suo progetto “Passione Rossa”, nato per raccontare il connubio tra il suo amore per la fotografia artistica e quella di Michael per la velocità, per la corsa, per la vittoria.  Si tratta di un lavoro particolare, improntato esclusivamente sul racconto emozionale suscitato dal pilota e dall’evento sportivo.

La carriera di Schumacher è molto legata anche al circuito imolese. Nel 1994 la prima vittoria, il giorno però in cui accadeva il tragico incidente ad Ayrton Senna. Poi ci furono altri sei trionfi, tutti su Ferrari, tra cui quello nell'ultima gara di F1 disputata all'Enzo e Dino Ferrari, nel 2006. Schumacher vinse a Imola di nuovo nel 1999 poi un dominio interrotto soltanto dal fratello Ralf nel 2001 e da Fernando Alonso nel 2005. Nel 2013, pochi mesi prima dell'incidente, Imola lo celebrò facendo sfrecciare la sua Ferrari all'Autodromo. Nel 2016 a Imola corse anche il figlio di Schumi a bordo della sua F4. 

Il messaggio della famiglia La famiglia in un comunicato stampa in occasione del suo compleanno hanno rotto il silenzio dopo cinque anni.  "Siamo molto felici di celebrare insieme a voi domani il cinquantesimo compleanno di Michael e vi ringraziamo dal profondo del nostro cuore del fatto che possiamo farlo insieme", questo è il messaggio della moglie Corinna e dei figli Gina Maria e Mick. "Lui è nelle migliori mani possibili e stiamo facendo tutto ciò che è umanamente possibile per aiutarlo. Vi chiediamo di rispettare la nostra privacy per un argomento così delicato come la salute, cosa che ha sempre voluto anche Michael. Come regalo per lui, tutti noi e la Fondazione Keep Fighting abbiamo creato un museo virtuale – continua la nota -.  L’app ufficiale di Michael Schumacher sarà distribuita domani, così da poter rivivere tutti i suoi successi. Questa app è un’altra pietra miliare per quanto riguarda il nostro impegno nel rendere il giusto riconoscimento sia a lui che a voi, i suoi fan, celebrando attraverso questa iniziativa le sue vittorie. Michael può essere orgoglioso di ciò che ha raggiunto, e anche noi! Ecco perché ricordiamo i suoi successi con la mostra di Michael Schumacher Private Collection a Colonia, pubblicando ricordi sui social media e continuando la sua opera di beneficenza attraverso la Fondazione Keep Fighting. Vogliamo ricordare e celebrare le sue vittorie, i suoi record e la sua esultanza. Questo è un piccolo regalo per tutti voi, vi ringraziamo per la vostra vicinanza e vi auguriamo un felice 2019".