Francia

Macron: il Governo è fatto. Metà sono donne (video)

Contiene membri di varia estrazione politica, provenienti sia da destra che da sinistra

| Altro
N. Commenti 0

17/maggio/2017 - h. 17.27

L'attesa squadra di governo di Emmanuel Macron è fatta. Ad annunciarla dall'Eliseo è stato il segretario generale Alexis Kohler. Le nomine rispettano la parità di genere, dal momento che è composta da 22 persone (quattro sono sottosegretari), di cui 11 uomini e 11 donne. Contiene inoltre membri di varia estrazione politica, provenienti sia da destra che da sinistra. 
All'Economia va Bruno Le Maire di Les Republicains, europeista che parla anche tedesco; nuovo ministro dell'Interno sarà Gerard Collomb, sindaco di Lione, fra i primi socialisti ad avere dato il suo appoggio a Macron; il socialista Jean-Yves Le Drian, ministro uscente della Difesa, sarà ministro degli Esteri e per l'Europa. Inoltre l'eurodeputata centrista Sylvie Goulard, di Modem, sarà ministra della Difesa, mentre François Bayrou, leader di Modem, è stato scelto come ministro della Giustizia. Per prestare fede alla promessa di inserire nella squadra anche membri della società civile, Macron ha scelto il noto ambientalista Nicolas Hulot come ministro dell'Ecologia.
<iframe width="560" height="315" src="https://www.youtube.com/embed/TVleZI9s6fY" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>
L'attesa squadra di governo di Emmanuel Macron è fatta. Ad annunciarla dall'Eliseo è stato il segretario generale Alexis Kohler. Le nomine rispettano la parità di genere, dal momento che è composta da 22 persone (quattro sono sottosegretari), di cui 11 uomini e 11 donne. Contiene inoltre membri di varia estrazione politica, provenienti sia da destra che da sinistra. 

All'Economia va Bruno Le Maire di Les Republicains, europeista che parla anche tedesco; nuovo ministro dell'Interno sarà Gerard Collomb, sindaco di Lione, fra i primi socialisti ad avere dato il suo appoggio a Macron; il socialista Jean-Yves Le Drian, ministro uscente della Difesa, sarà ministro degli Esteri e per l'Europa. Inoltre l'eurodeputata centrista Sylvie Goulard, di Modem, sarà ministra della Difesa, mentre François Bayrou, leader di Modem, è stato scelto come ministro della Giustizia. Per prestare fede alla promessa di inserire nella squadra anche membri della società civile, Macron ha scelto il noto ambientalista Nicolas Hulot come ministro dell'Ecologia.