Senegal

Scontri tra tifosi. Crolla il muro allo stadio: 9 morti e decine di feriti (video)

Il tragico incidente a Dakar durante la partita tra la squadra dello Stade de Mbour e l'Unione Sportiva Ouakam

| Altro
N. Commenti 0

16/luglio/2017 - h. 13.13

Almeno nove persone sono morte e almeno 49 sono rimaste ferite a causa del crollo di un muro nello stadio Demba Diop di Dakar in Senegal. La tragedia si è verificata in seguito a uno scontro tra tifosi di squadre opposte ha portato al crollo. 
La rissa tra tifosi rivali è scoppiata la sera del 15 luglio e la polizia è intervenuta con il lancio di gas lacrimogeni che avrebbero creato il panico tra gli spettatori che si sono dati alla fuga. Le immagini circolate sul web mostrano persone in preda al panico che tentano di scavalcare un muro.
L'incidente è avvenuto durante la finale di coppa di Lega tra la squadra dello Stade de Mbour e l'Unione Sportiva Ouakam. Con il punteggio sull’1-1 al 90′, lo Stade de Mbour ha segnato il gol decisivo del 2-1 nel primo tempo supplementare, e dopo il fischio finale sono scoppiati i disordini. Molti eventi sportivi previsti per il fine settimana sono stati cancellati.
<iframe width="560" height="315" src="https://www.youtube.com/embed/LSL6--PwP2Q" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>
Almeno nove persone sono morte e almeno 49 sono rimaste ferite a causa del crollo di un muro nello stadio Demba Diop di Dakar in Senegal. La tragedia si è verificata in seguito a uno scontro tra tifosi di squadre opposte ha portato al crollo. 

La rissa tra tifosi rivali è scoppiata la sera del 15 luglio e la polizia è intervenuta con il lancio di gas lacrimogeni che avrebbero creato il panico tra gli spettatori che si sono dati alla fuga. Le immagini circolate sul web mostrano persone in preda al panico che tentano di scavalcare un muro.

L'incidente è avvenuto durante la finale di coppa di Lega tra la squadra dello Stade de Mbour e l'Unione Sportiva Ouakam. Con il punteggio sull’1-1 al 90′, lo Stade de Mbour ha segnato il gol decisivo del 2-1 nel primo tempo supplementare, e dopo il fischio finale sono scoppiati i disordini. Molti eventi sportivi previsti per il fine settimana sono stati cancellati.