Serie A

L'Inter ferma il Napoli: 0-0 al San Paolo (video)

Nerazzurri compatti con un super Handanovic. Nessun gol, ma non sono mancate le emozioni

| Altro
N. Commenti 0

22/ottobre/2017 - h. 00.36

Napoli-Inter 0-0
Al San Paolo una buona Inter resiste agli assalti dei padroni di casa, bloccati da un grande Handanovic, e costringe la squadra di Sarri al primo stop dopo otto partite. Il Napoli recupera Insigne, in dubbio fino all'ultimo per il lieve affaticamento e può schiera la miglior squadra possibile: rispetto alla Champions League Allan e Jorginho dal 1' al posto di Zielinski e Diawara. "Squadra che vince non si tocca" invece per Spalletti che manda in campo al gli 11 che hanno cominciato il derby.
Nessun gol, ma non sono mancate le emozioni: Albiol decisivo in un salvataggio su Vecino, per i nerazzurri monumenti Skriniar e Handanovic, che nel finale evita l'autorete a Miranda. 
Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (30° st Rog), Jorginho, Hamsik (27° st Zielinski); Callejon, Mertens, Insigne (35° st Ounas). A disp.:: Rafael, Sepe, Mario Rui, Maggio, Giaccherini, Maksimovic, Chiriches, Diawara. All.: Sarri.
Inter (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, Miranda, Nagatomo; Gagliardini, Vecino; Candreva (38° st Cancelo), Borja Valero (26° st Joao Mario), Perisic; Icardi (42° st Eder). A disp: Padelli, Berni, Ranocchia, Karamoh, Santon, Eder, Dalbert, Pinamonti. All.: Spalletti.
Arbitro: Banti.
Ammoniti: Miranda e Koulibaly.
Sampdoria-Crotone 5-0
I liguri schiantano i calabresi 
Sampdoria-Crotone 5-0: di Ferrari, Quagliarella, Caprari, Linetty e Kownacki i gol
La Sampdoria concede il bis e schianta il Crotone con 5 gol. 4 vittorie in casa su 4, non succedeva dall'anno dello scudetto, il 1991. Nel primo tempo vantaggio dell'ex Ferrari, quindi Quagliarella su rigore e la firma di Caprari. Nella ripresa segnano anche Linetty e Kownacki dopo un clamoroso regalo di Cordaz.
Giampaolo si presenta con le giuste intenzioni in attacco con Quagliarella e Zapata con Caprari a supporto, in mezzo al campo Linetty, Torreira e Praet. Per Nicola un coraggioso 4-4-2 con Budimir e Nalini in attacco, esterni Izco e Stoian con Mandragora e Barberis a centrocampo.
Sampdoria(4-3-1-2): Puggioni; Sala, Silvestre, Ferrari, Strinic (22'st Murru); Linetty, Torreira, Praet, Caprari (30'st Kownacki); Zapata, Quagliarella (11'st Ramirez) A disp.: Hutvagner, Tozzo, Barreto, Alvarez, Regini, Verre, Bereszynski, Capezzi. All.: Giampaolo
Crotone (4-4-2): Cordaz; Sampirisi, Ajeti (1'st Simic), Ceccherini, Pavlovic; Izco (15'st Trotta), Mandragora, Barberis, Stoian; Budimir, Nalini (32'st Crociata). Adisp: Festa, Latella, Viscovo, Aristoteles, Faraoni, Cabrera. All.: Nicola
Arbitro: Calvarese.
Reti: 3'pt Ferrari, 11'pt Quagliarella (rigore), 39'pt Caprari; 26'st Linetty, 31'st Kownacki.
Ammoniti: Budimir, Torreira, Stoian, Mandragora.
<iframe width="560" height="315" src="https://www.youtube.com/embed/CsefQm4mXfA" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>
Napoli-Inter 0-0

Al San Paolo una buona Inter resiste agli assalti dei padroni di casa, bloccati da un grande Handanovic, e costringe la squadra di Sarri al primo stop dopo otto partite. Il Napoli recupera Insigne, in dubbio fino all'ultimo per il lieve affaticamento e può schiera la miglior squadra possibile: rispetto alla Champions League Allan e Jorginho dal 1' al posto di Zielinski e Diawara. "Squadra che vince non si tocca" invece per Spalletti che manda in campo al gli 11 che hanno cominciato il derby.

Nessun gol, ma non sono mancate le emozioni: Albiol decisivo in un salvataggio su Vecino, per i nerazzurri monumenti Skriniar e Handanovic, che nel finale evita l'autorete a Miranda. 

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (30° st Rog), Jorginho, Hamsik (27° st Zielinski); Callejon, Mertens, Insigne (35° st Ounas). A disp.:: Rafael, Sepe, Mario Rui, Maggio, Giaccherini, Maksimovic, Chiriches, Diawara. All.: Sarri.

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, Miranda, Nagatomo; Gagliardini, Vecino; Candreva (38° st Cancelo), Borja Valero (26° st Joao Mario), Perisic; Icardi (42° st Eder). A disp: Padelli, Berni, Ranocchia, Karamoh, Santon, Eder, Dalbert, Pinamonti. All.: Spalletti.

Arbitro: Banti.

Ammoniti: Miranda e Koulibaly.


Sampdoria-Crotone 5-0

I liguri schiantano i calabresi Sampdoria-Crotone 5-0: di Ferrari, Quagliarella, Caprari, Linetty e Kownacki i golLa Sampdoria concede il bis e schianta il Crotone con 5 gol. 4 vittorie in casa su 4, non succedeva dall'anno dello scudetto, il 1991. Nel primo tempo vantaggio dell'ex Ferrari, quindi Quagliarella su rigore e la firma di Caprari. Nella ripresa segnano anche Linetty e Kownacki dopo un clamoroso regalo di Cordaz.

Giampaolo si presenta con le giuste intenzioni in attacco con Quagliarella e Zapata con Caprari a supporto, in mezzo al campo Linetty, Torreira e Praet. Per Nicola un coraggioso 4-4-2 con Budimir e Nalini in attacco, esterni Izco e Stoian con Mandragora e Barberis a centrocampo.

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni; Sala, Silvestre, Ferrari, Strinic (22'st Murru); Linetty, Torreira, Praet, Caprari (30'st Kownacki); Zapata, Quagliarella (11'st Ramirez) A disp.: Hutvagner, Tozzo, Barreto, Alvarez, Regini, Verre, Bereszynski, Capezzi. All.: Giampaolo

Crotone (4-4-2): Cordaz; Sampirisi, Ajeti (1'st Simic), Ceccherini, Pavlovic; Izco (15'st Trotta), Mandragora, Barberis, Stoian; Budimir, Nalini (32'st Crociata). Adisp: Festa, Latella, Viscovo, Aristoteles, Faraoni, Cabrera. All.: Nicola

Arbitro: Calvarese.

Reti: 3'pt Ferrari, 11'pt Quagliarella (rigore), 39'pt Caprari; 26'st Linetty, 31'st Kownacki.

Ammoniti: Budimir, Torreira, Stoian, Mandragora.